Compara i migliori conti online

Aprire un conto corrente a Dubai

di Marco Fanelli

Dubai rappresenta un punto di riferimento per l’economia internazionale moderna, un luogo dove sono possibili investimenti di ampia portata per le aziende, perché le offerte di lavoro sono tante e il sistema bancario è solido e ben regolamentato.

Aprire un conto corrente a dubai In questa prospettiva, scegliere di aprire un conto corrente a Dubai può essere una valida opportunità, sia se vuoi ampliare i tuoi orizzonti finanziari sia nel caso in cui vuoi iniziare un’attività lavorativa.

Ma quali sono i passi da seguire per aprire un conto a Dubai? E quali le migliori banche presenti sul territorio? E, ancora, è possibile aprire un conto a Dubai per non residenti?

Di seguito ti forniremo una guida con tutte le indicazioni necessarie sul tema conto corrente a Dubai.

Conto Transferwise

Documenti necessari per aprire un conto corrente a Dubai

Negli ultimi tempi avrai sentito parlare spesso dei benefici di aprire un conto corrente a Dubai e probabilmente ti sarai posto la domanda se questa operazione possa essere legale. La risposta è affermativa, dato che non vi è nessuna forma di impedimento a una tua richiesta, la quale potrà essere fatta sia che tu sia titolare di un’impresa, sia in quanto “semplice” persona fisica.

Dovrai però rispettare una serie di parametri: condizione necessaria per presentare la domanda a una banca è quella di disporre di un’attività lavorativa negli Emirati Arabi Uniti, che attesti una tua entrata fissa. I documenti necessari per l’apertura del conto si differenziano se hai residenza a Dubai oppure se sei un soggetto che ancora non abita in maniera stabile in questa città o sul territorio degli Emirati Arabi Uniti.

Per diventare residente di Dubai dovrai richiedere un permesso di soggiorno, che potrai ottenere se disponi di un contratto di lavoro, oppure se hai acquistato un immobile o se possiedi una ditta che svolge attività negli Emirati Arabi Uniti. A questo punto, una volta convalidata la tua residenza, potrai richiedere la carta d’identità EAU e procedere con l’apertura di un conto.

Avrai bisogno del tuo passaporto con il visto degli Emirati Arabi Uniti e di una ricevuta che attesti il tuo indirizzo, come un contratto di affitto oppure una bolletta dell’acqua e della luce intestata a tuo nome. Inoltre dovrai presentare una relazione con il tuo curriculum, chiamata “letter of no objection” – oppure NOC, no objection certificate – redatta dal tuo datore di lavoro.

Una volta in possesso di questi documenti potrai scegliere tra le diverse banche quella che si adatta maggiormente alla tua attività a Dubai e attraverso il sito internet della stessa richiedere un appuntamento per l’apertura del conto.

Come aprire un conto corrente in una filiale a Dubai

In filiale, il funzionario ti chiederà di compilare un apposito modulo e di consegnare la documentazione necessaria che attesti la tua residenza a Dubai e l’attività lavorativa. È importante considerare che il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti è molto rigido sui requisiti richiesti per l’apertura di un conto, quindi nel caso in cui non disponi di uno dei documenti, otterrai subito un rifiuto al completamento della procedura.

Una volta registrate le informazioni e immesse nel sistema della banca, ti verrà richiesto di attendere al fine di verificare la possibilità di apertura del tuo conto corrente. Grazie ai nuovi sistemi digitalizzati potrai quasi sempre ricevere una risposta nel giro di poco tempo, ma nel caso in cui hai richiesto particolari servizi – come ad esempio la concessione di una carta di credito – potrai anche dover attendere più di una settimana.

Se i documenti sono in regola e non vi sono impedimenti, in quanto residente avrai a disposizione un conto corrente senza limiti di prelievo e di trasferimento fondi, con la disponibilità di un’eventuale carta di debito e, su richiesta specifica, anche di un libretto degli assegni.

Apertura di un conto per non residenti

Nell’eventualità in cui tu non abbia il permesso di soggiorno ti sarà comunque possibile aprire un conto a Dubai per non residenti, ma il processo richiede un tempo più lungo e una quantità di documenti maggiore. Infatti non tutte le banche che fanno parte della EAU sono disposte ad aprire un conto corrente se non sei residente e quindi dovrai effettuare una ricerca preliminare su internet, al fine di considerare quelle che possono accettare la tua richiesta. Grazie al fatto che a Dubai sono presenti un numero impressionante di istituiti di credito, anche se dovrai valutare con attenzione, avrai comunque l’opportunità di riuscire a trovare quella che risponde alle tue necessità.

A questo punto per aprire il conto, non basterà come documentazione presentare il passaporto valido con il visto EAU, le ricevute delle utenze e la lettera del tuo datore di lavoro, ma dovrai anche fornire un estratto conto bancario degli ultimi 6 mesi e inoltre una spiegazione esaustiva e redatta per iscritto di quale sia la provenienza dei tuoi fondi. I documenti aggiuntivi ti verranno richiesti obbligatoriamente da tutte le banche, e in alcuni casi dovrai fornire anche una lettera di presentazione del direttore della tua banca, che attesti che non hai pendenze con il tuo vecchio istituto di credito.

Il procedimento di apertura è molto simile a quello previsto per i residenti, dato che una volta fissato l’appuntamento con il consulente finanziario dovrai consegnare i documenti e attendere la verifica. I tempi di attesa però possono essere più lunghi e inoltre dovrai mettere in conto anche che l’istituto di credito potrà importi dei limiti. Ciò significa che, ad esempio, sarai obbligato a lasciare sul tuo conto corrente un saldo a garanzia, una cifra dagli 800 USD ai 5.000 USD, in base alla tipologia di prodotto finanziario richiesto.

Conto Transferwise

Come aprire un conto corrente online a Dubai

La città di Dubai non è solo il centro economico degli Emirati Arabi Uniti, ma è anche un luogo aperto all’innovazione e allo sviluppo di sistemi finanziari sempre più semplificati, per questo ti sarà possibile aprire un conto corrente anche online, senza necessariamente presentarti in filiale. Non tutte le banche presenti a Dubai ti offrono questa opportunità, e in alcuni casi la procedura sarà possibile solo se sei residente. Questo aspetto porta a restringere il campo di scelte di cui potrai disporre, ma in ogni caso le offerte sono diverse.

Il primo passo è quello di valutare i prodotti presenti scegliendo quale tipologia di conto sia più adatto, collegandoti al sito, oppure dove presente, scaricando l’app per il tuo smartphone. Per velocizzare l’operazione, dovrai disporre dei documenti necessari per la richiesta e compilare con attenzione i singoli campi presenti nel form.

Dovrai immettere i tuoi dati anagrafici e gli estremi del tuo passaporto, inoltre se sei residente ti sarà richiesta anche la carta d’identità. In base alle norme internazionali che obbligano ogni istituto di credito a identificare il proprio correntista, dovrai sottoporti a una videochiamata, ma nel caso in cui non conosci bene l’inglese, lingua principale negli Emirati Arabi Uniti dopo l’arabo, potrai optare per una procedura alternativa ed effettuare un bonifico da un tuo altro conto corrente per completare l’attivazione.

L’approvazione richiede un tempo che varia in base alle singole banche; come conferma che la procedura si è conclusa in modo positivo riceverai presso l’indirizzo email inserito durante la procedura di iscrizione il codice di accesso per l’internet banking e gli estremi della carta di debito. Eventuali libretti di assegni e la tessera fisica con funzioni di prelievo, ti saranno inviati direttamente all’indirizzo indicato al momento della registrazione.

Le migliori banche di Dubai

Il sistema bancario di Dubai e degli Emirati Arabi Uniti si è adattato alle esigenze internazionali con la creazione di prodotti finanziari che rispecchiano quelli presenti negli istituti di credito occidentali e asiatici. Potrai dunque disporre di un conto corrente con tutte le caratteristiche smart, che prevede una gestione attraverso l’home banking e l’utilizzo di un’app che ti permetterà di verificare i tuoi movimenti, oltre a un sistema di pagamento via telefono in modo da disporre ovunque ti trovi del tuo denaro.

Potrai effettuare bonifici e riceverli, e inoltre pagare utenze e bollette, oltre a predisporre assegni in base alla tua disponibilità di denaro. In alcune versioni di conti ti viene offerta anche la possibilità di effettuare scoperti bancari e di utilizzare una carta di credito come forma di mini finanziamento. Inoltre, se sei interessato a investire i tuoi soldi e a ottenere un rendimento costante, potrai richiedere l’apertura di conti di risparmio e di deposito, che sono presenti in tutte le banche di Dubai, e che ti permettono di gestire i tuoi soldi in libertà, ma al contempo decidere di vincolare delle somme specifiche su cui nel corso dei mesi matureranno degli interessi.

Ma quali sono le banche migliori tra cui puoi scegliere? Tra quelle che devi prendere in considerazione vi è sicuramente la Emirates NBD, fondata nel 1963 e con sede a Dubai, un istituto di credito che offre parecchia solidità grazie a un utile netto di 136 miliardi di dollari nel 2018 e un reddito pari a 4,73 miliardi. Una realtà presente in 70 Paesi con oltre 10.000 dipendenti e un’offerta ampia di servizi finanziari di cui potrai disporre, che comprende conti correnti, investimenti e assicurazioni. Una banca che ti permette di aprire un conto sia se sei residente sia se non possiedi questo requisito.

Altra soluzione per l’apertura di un conto anche se non possiedi un permesso di soggiorno, può essere quella di rivolgersi a uno degli istituti più antichi degli Emirati Arabi Uniti con sede a Dubai, la Mashreqbnk PSC. Questa istituzione è stata fondata nel 1967 sotto il nome di Bank Of Oman ed è cresciuta in modo esponenziale negli anni, fino ad arrivare oggi a offrire ben 45 filiali tra Dubai e tutti gli EAU. Dispone inoltre di 20 filiali internazionali in ben 11 Paesi dell’Europa, America e Asia, grazie alle quali potrai usufruire di servizi finanziari senza limitazioni. La banca ti offre l’opportunità di aprire il conto online con la presenza di servizi finanziari molto ampi e adattabili a tutte le tue esigenze.

Se hai necessità di servizi specifici e al contempo cerchi sicurezza per i tuoi investimenti, la ADCB Bank, ovvero la Abu Dhabi Commercial Bank con sede ad Abu Dhabi, presenta diverse filiali anche a Dubai. Potrai aprire un conto solo ed esclusivamente se sei residente a Dubai e con l’obbligo di mantenere su di esso un saldo pari a 5.000 $. La richiesta può essere effettuata direttamente in filiale oppure online, e otterrai l’apertura effettiva del conto nel giro di massimo di 1-2 settimane.

Infine, tra le migliori banche presenti a Dubai è da menzionare anche la Standard Charted Bank, un istituto la cui sede centrale è a Londra, ma presente in ben 70 Paesi e con numerose filiali anche negli Emirati Arabi. Avrai la possibilità di ottenere l’apertura del conto solo se sei residente e con un saldo minimo sul conto di 5.000 dollari come forma di garanzia. Inoltre potrai effettuare la richiesta direttamente online.

Conto Transferwise

Costi, canoni e vantaggi

Aprire un conto corrente a Dubai è una valida alternativa per migliorare le tue prospettive finanziarie, dato che il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti ti offre una serie di vantaggi. In primo luogo, potrai disporre di un conto corrente o di deposito senza limitazioni per quanto riguarda i prelievi e i versamenti, che ti permetterà di trasferire i tuoi soldi in piena libertà.

Altro aspetto da considerare riguarda la sicurezza dei conti, che prevedono piattaforme di internet banking di ultima generazione, e inoltre avrai piena garanzia di disporre sempre del tuo denaro. A questo si deve aggiungere che Dubai è una città internazionale in cui la lingua inglese viene utilizzata da tutte le banche, insieme all’arabo.

Anche per ciò che riguarda il lato economico otterrai una serie di vantaggi e in particolare se riesci ad aprire un conto in quanto residente, anche se devi considerare alcuni aspetti. Infatti se da un lato i costi di gestione dei conti sono bassi, dall’altro alcune banche ti obbligano a mantenere un saldo fisso sul conto, che non potrai utilizzare fino al momento della sua chiusura.

I trasferimenti internazionali prevedono dei costi vantaggiosi, ma sarà importante fare sempre attenzione alla valuta di cambio tra quella principale, il dirham degli Emirati Arabi Uniti, e le due più diffuse in ambito internazionale, l’euro e il dollaro.

Un fattore da tenere presente è che l’utilizzo dei servizi diventa leggermente più costoso rispetto all’apertura di un conto corrente in Europa: basta considerare che la richiesta di una carta di credito prevede quasi sempre l’obbligo di bloccare un plafond economico corrispondente al suo utilizzo e, inoltre, prevede un canone fisso.

Infine, disporre di un conto bancario a Dubai diventa indispensabile se vuoi iniziare un’attività lavorativa o d’impresa negli Emirati Arabi Uniti, dato che al momento dell’avvio della tua attività ti verranno richieste le coordinate bancarie.

Vedi anche aprire un conto in USA (Stati Uniti).

Conti correnti da non perdere

Per te che cerchi un conto corrente sicuro dotato di carta per gli acquisti online e nei negozi, facile da utilizzare per gestire i tuoi risparmi e conveniente sui costi di gestione, vai alla classifica dei migliori conti correnti.

Autore
AUTORE

Marco Fanelli

Marco Fanelli è un esperto nel settore fintech, con particolare interesse per carte, conti correnti e conti deposito. Con un background come sviluppatore informatico, Marco ha creato uno dei siti più visitati in Italia nel settore finance. Il suo obiettivo principale è fornire guide chiare e dettagliate, risolvere le problematiche annesse all'uso di carte e conti ed offrire recensioni comparative approfondite, rendendo il mondo fintech comprensibile per tutti.